Scarpinòcc di Parre

Gli Scarpinòcc sono una specialità di Parre Bergamo,un paese della Val Seriana.
Sono simili come forma ai casoncelli Bergamaschi,ma con un ripieno diverso
composto da formaggio e pane grattugiato.Ad agosto si possono gustare alla sagra 
di paese,io ci vado spesso a Parre,lì vive una mia cara amica e grazie a lei
che mi ha passato la ricetta della sua famiglia.Oggi li ho preparati, per 
gustarli domani conditi con burro e salvia.

Ingredienti per 4 persone:
Per la pasta
300g di farina Molinodallagiovanna senza glutine
3 uova
1 cucchiaio di olio
un pizzico di sale
poca acqua tiepida per unire l'impasto

Per il ripieno:
200g grana grattugiato
90g pane grattugiato senza glutine
1 spicchio di aglio
una manciata di prezzemolo tritato
100g burro
poca noce moscata
1 uovo
un pizzico di sale
50g latte



Procedimento:
Sulla spianatoia uniamo la farina, l'uovo,il sale e l'olio 
iniziamo a impastare,se servisse un poco di acqua tiepida
per formare un panetto lavorabile.Copriamo e lasciamo riposare
mezz'ora.
Nel frattempo prepariamo il ripieno,lasciamo ammorbidire il burro
a temperatura ambiente.Tritiamo il prezzemolo e l'aglio e uniamo
al formaggio e pane grattugiato,la noce moscata,il sale.Aggiungiamo
il burro ammorbidito con l'uovo sbattuto al ripieno.Mischiamo bene 
il tutto e lasciamo riposare mezz'ora.
Tirare la pasta e formare con uno stampino dalla forma rotonda
gli Scarpinòcc,farcirli con il ripieno e chiuderli a caramella.
Cuocerli in acqua abbondante salata per 15 minuti e condirli con
burro fuso e salvia oppure con lardo pancettato e salvia.IMG_4826 (2)


Annunci

6 Comments Add yours

  1. ilceliacofurioso ha detto:

    Non li avevo mai sentiti… promettono bene !!!

    Liked by 1 persona

    1. Lorena ha detto:

      E’ un ripieno povero ma molto gustoso

      Liked by 1 persona

    1. Lorena ha detto:

      Sì sono buoni e con un semplice ripieno,domani si mangiano 🙂

      Liked by 1 persona

  2. Chissà che bontà! Sei abilissima a lavorare la farina senza glutine, che non è per niente “collaborativa”!

    Liked by 1 persona

    1. Lorena ha detto:

      In effetti all’inizio della diagnosi di celiachia di mio figlio ero una frana in cucina con la farina poi ero un disastro,poi piano piano ho preso la mano, ho ancora tanto da imparare….grazie 🙂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...