Californiana di frutta

IMG_5416
Ho sempre amato le torte di frutta,fin da piccola,erano le mie preferite.
Per questa domenica ho preparato la Californiana di frutta dalla base
morbida,bagnata con dello sciroppo di frutta e farcita con crema pasticcera
frutta fresca e sciroppata.E' un dolce fresco e gustoso,facile da eseguire
e veloce da preparare.Si può farcire in tanti modi,basta un pò di fantasia.
E' un dolce fresco e goloso che permette di gustare tutta la freschezza della
frutta.Ringrazio la mia amica Tania per la ricetta presa dal suo bellissimo
Blog

http://taniasenzaglutine.blogspot.it/2014/05/californiana-ovvero-deliziosa-torta-di.html?spref=fb

Alcune torte di frutta che ho già fatto le potete trovare quì

https://dolceesalatosenzaglutine.wordpress.com/2015/03/27/californiana-di-frutta/ Continua a leggere “Californiana di frutta”

Casoncelli Bergamaschi della tradizione

IMG_5396

I Casoncelli alla Bergamasca sono ravioli gustosi a forma di mezzaluna.
In dialetto Bergamasco vengono chiamati "I Casonsei" piatto tradizionale
di Bergamo e ogni qualvolta vi troviate a passare da queste parti vi
consiglio di provarli,in quasi tutti i ristoranti e trattorie non possono
mancare dai loro menù.Vi propongo la ricetta classica tradizionale di questo
piatto povero e di facile preparazione.

Ingredienti per 4 persone
Per la sfoglia:
300g farina Molino Dalla Giovanna " senza glutine"
3 uova
1 cucchiaio di olio
poca acqua tiepida quanto serve per formare un panetto
un pizzico di sale

Ripieno:
125g pane grattugiato " senza glutine"
60g grana grattugiato
1 uovo
150g salsiccia o macinato di salame " senza glutine"
100g carne bovina arrostita
5g amaretti "senza glutine"
10g uva sultanina
1 pera Spadona o Kaiser
1 spicchio di aglio e una manciata di prezzemolo
scorza di limone.

Condimento:
80g burro
100g pancetta "senza glutine"tagliata a strisce o a cubetti
alcune foglie di salvia
formaggio grana grattugiato


IMG_5399Procedimento:
Preparare la sfoglia impastando la farina con le uova e aggiungendo gli altri
ingredienti, avvolgerla nella pellicola e farla riposare almeno 30 min.
Preparare il ripieno in una pentola con una noce di burro far rosolare
la pasta di salame o il ripieno della salsiccia e unire la carne arrostita
la pera sbucciata e tritata, l'aglio e il prezzemolo e facciamo scaldare
alcuni minuti.
Una volta cotto lo versiamo in una ciotola con il grana,il pane grattugiato
l'uovo,gli amaretti sbriciolati e l'uva sultanina tritata,la buccia del limone
grattugiata e la presa di sale.
Il composto deve risultare morbido e asciutto.
Stendere la sfoglia a mano o con il mattarello, tagliarla con un bicchiere o 
formina rotonda di 6 cm.Mettere al centro il ripieno e chiuderli a metà, poi 
piegarli su se stessi e fare una lieve pressione al centro.
Cuocere i casoncelli in acqua abbondante e salata e dopo averli scolati
condirli con il burro fuso,salvia, pancetta croccante e una spolverata di grana.






















No al razzismo siamo tutti uguali “Human Award”

La carissima Rebecca del blog

https://rebeccaantolini.wordpress.com/2015/05/27/no-al-razzismo-siamo-tutti-uguali-human-award/

Mi ha mandato questo premio da condividere con voi "Human Award"

black-and-white-is-human
Vorrei
lasciare un  segno in questi
giorni, in cui si offende
facilmente sia per la causa 
della religione e nazionalità.
Ho fatto per tutti
un Pfeil HUMAN AWARD lo vorrei 
condividerlo con voi fratelli 
e sorelle è un gesto di
fratellanza condividetelo con
gli amici nel web..grazie 
Fratellanza cosa è per te?
pif-finalePer me la fratellanza,
 non far differenza 
accettiamoci come siamo.. Pif♡ 
                ecco questo e il award per te
                  
human-award


Gnocchi di patate e barbabietola con verdurine a Julienne e semi di papavero.

IMG_5373

La barbabietola è molto nutriente ed è ricca di proprietà depurative e
antiossidanti dell'organismo.Sì può consumare cruda o cotta,in insalata 
oppure si può bere un'estratto di succo o come decotto.
Io avevo della barbabietola precotta che una parte ho usato per mangiarla
in insalata condita con un pochino di olio e limone e l'altra parte rimasta
l'ho frullata al mixer ricavando un composto che ho aggiunto alla purea di 
patate.Gli gnocchi di barbabietola è un primo gustoso, semplice e colorato.
Si possono condire gli gnocchi di patate e barbabietola come si vuole,con 
burro fuso e scaglie di grana,oppure con una fonduta di formaggio e gherigli
di noci.Io ho preferito fare un condimento di zucchine e carote tagliate a 
julienne con una spolverata di semi di papavero che mi piacciono tanto.


IMG_5382Ingredienti per gli gnocchi:
250g di patate
100g barbabietola precotta frullata
130g o più di farina Ds senza glutine
1 uovo
un pizzico di sale
Per il condimento:
1 carota
1 zucchina
1 cipollina fresca
3 cucchiai di olio 
poco sale

Procedimento:
Dopo aver fatto bollire le patate,passarle nello schiacciapatate.
Nel frattempo frullare la barbabietola e unirla alla purea di patate
ormai raffreddate,aggiungere l'uovo,la farina e la presa di sale.
Amalgamare il tutto e iniziare a formare gli gnocchi,spolverando
un piano di lavoro e preparare tanti rotolini che taglieremo fino a 
2 cm.Io li ho passati sull'attrezzo in legno formando le righe,oppure
sui rebbi di una forchetta.Lessare gli gnocchi in acqua salata e farli
cuocere 5 minuti fino a quando vengono a galla.In una pentola unire
l'olio e la cipollina fresca tagliata,far cuocere per pochi minuti e
aggiungere la carota e la zucchina tagliate a julienne,salare.Far
saltare le verdure per 5 minuti.Unire gli gnocchi al sughetto e
 impiattare con una spolverata di semi di papavero.


			

Boomstick Award 2015

boomstick2015-small1-2
Ho ricevuto questo Premio e ne sono onorata.Grazie ai Blog

https://viaggizuccherini.wordpress.com/

https://mifo60.wordpress.com/qualcosa-di-me/

Boomstick Award ideato da Hell con il suo banner rimanda a
L'Armata delle tenebre,un film del 1992.
Il Boomstick è un fucile che Ash chiama Bastone di Fuoco
e con l'assegnazione del premio il blog è il nostro bastone
di tuono..
Queste sono le regole da seguire:
Riportare il nome dell'ideatore del premio e del banner.
Ringraziare il Blog che ci ha nominati.
Astenersi alle regole perchè è prevista una reprimenda d'ufficio.
Nominare 7 Blog(soltanto 7) meritevoli e motivare l'assegnazione
dei blog.

http://dolcesimo.com/   Un blog con tante ricette semplici e gustose.

https://recuperocose.wordpress.com/   Rosita e il suo blog fantastico e creativo

https://chiaracreazioniinfimo.wordpress.com/ Chiara e le sue creazioni in pasta sintetica

https://angelo712.wordpress.com/ Il blog di Angelo e i suoi posts fantastici

https://mifo60.wordpress.com/  Alla dolcissima e solare  Mi e al suo blog

https://violetadyliopinionistapercaso.wordpress.com/  A Viola e alle sue bellissime foto

http://silvarigobello.com/  A Silva e al suo Blog fantastico

Avrei nominato tutti i Blog che seguo perchè fantastici tutti
purtroppo le regole non lo consentivano.


			

Stufato della Nonna e polenta Taragna.

IMG_5315

Oggi giornata fresca,direi prettamente autunnale,da noi al Nord
sembra che l'estate tardi ad arrivare,così oggi ho pensato di 
cucinare un piatto unico e speciale, lo stufato.Una volta si usava
mangiare la domenica,e il giorno dopo se avanzava del fondo di cottura
serviva per condire le Bardèle,pasta fatta in casa a forma di farfalle.
Io mi divertivo un sacco a impastarle con nonna,lei ritagliava la pasta
e io le chiudevo al centro del cerchio,formando la farfalla.
Erano buonissime.Questo è uno stufato cucinato in modo particolare, perchè
nonna usava per la ricetta la polpa di manzo e la trita con verdure e aromi
vari, bagnandolo con del buon vino rosso Barolo.Ho accompagnato al piatto la
polenta taragna,da noi in famiglia molto gradita.

Ingredienti stufato per 4 persone:
1Kg di scamone o cappello del prete di manzo
300g trita scelta di manzo
30g di farina senza glutine
1 cucchiaino di concentrato di pomodoro senza glutine
1 coste di sedano
2 carote
2 cipolle
2 patate
3 cucchiai di olio
rosmarino,salvia,alloro e una grattugiata di noce moscata
2 chiodi di garofono un pezzetto di cannella in stecca
4 bicchieri di vino rosso
500 ml di brodo
sale e pepe

Procedimento:
Tagliare a cubetti la carne e mettere in una ciotola con la
la trita,amalgamare e infarinare il tutto.
In una pentola mettere l'olio e le verdure tagliate a cubetti
la carne infarinata e rosolare per alcuni minuti molto lentamente.
Salare e pepare,unire tutte le spezie e le erbe aromatiche, bagnare
con il vino rosso.Dopo aver fatto evaporare il vino per 10 minuti
mescolare la carne e le verdure in modo che ne prenda l'aroma da tutte
le parti.Aggiungere 300 ml di brodo caldo e continuare la cottura fino
a quando si rapprende la carne e aggiungere i restanti 200 ml di brodo
e continuare la cottura a fuoco lento per almeno 2 ore fino a quando la
carne risulta tenera.Se dovesse servire dell'altro brodo per la cottura
aggiungerne poco alla volta.

Polenta taragna
250 g di farina per polenta taragna senza glutine
1000 g di acqua
1/2 cucchiaio di sale grosso
50 g di burro
100 g di formaggio Branzi
Procedimento:
In un paiolo mettere l’acqua e il sale e portare all'ebollizione.
Versare la farina per polenta taragna e mescolare con una
frusta per evitare la formazione di grumi.Nel frattempo tagliare il
burro e il formaggio a dadini.Dopo circa quaranta minuti la polenta 
sarà cotta, aggiungere il burro e il formaggio unirli alla polenta 
mescolando fino a far sciogliere il tutto e servire.








Gnocchi di patate e foglie di cipolla,con pomodori datterino e basilico.

IMG_5282

Anche le foglie di cipolla sono un'ottima soluzione per cucinare piatti 
semplici e gustosi.Di solito si utilizzano raramente,io invece le utilizzo
per fare un'ottima frittata con cipolle e foglie sminuzzate, d'estate mi piace 
tanto fredda per farcire panini o da unire tagliata a striscioline piccole
nell'insalata di riso.Oggi ho deciso di preparare degli gnocchi di patate
amalgamando le foglie tritate all'impasto,direi un connubio perfetto di
sapore simile all'erba cipollina e con un gusto particolare.

IMG_5286Ingredienti gnocchi per 4 persone:
250g di patate lesse
4 foglie tenere di cipolla
1 uovo piccolo
100g farina Schar Mix It senza glutine
poco sale
Condimento:
6 pomodori datterino
mezza cipollina fresca
5 foglie di basilico
2 cucchiai di olio
sale e pepe 

Procedimento.
Ho tritato le foglie di cipolla e li ho unite alle patate
che nel frattempo ho cotto e lasciato raffreddare.Le ho
passate nello schiacciapatate, ho aggiunto la farina,1 uovo
e la presa di sale.Dopo aver impastato ho formare dei piccoli
cilindri e tagliati, formando gli gnocchi.
In una pentola ho messo olio e mezza cipolla fresca tagliata 
sottile.Ho fatto soffriggere per pochi minuti e ho aggiunto i 
datterini tagliati a metà e le foglie di basilico sminuzzate con
le mani.Fatto cuocere pochi minuti,se il sugo dovesse rapprendersi
unire un cucchiaio di acqua di cottura degli gnocchi e salare poco. 
Nel frattempo ho messo sul fuoco una pentola con acqua salata.
Appena l'acqua inizia il suo bollore,calare gli gnocchi e scolarli
quando saliranno a galla.Aggiungerli al condimento preparato e guarnire
il piatto con delle foglie di basilico fresco.


11350596_796592803770707_881283235927620337_n

			

Baccelli di piselli fritti

IMG_5272 (2)

Esistono molti modi per sfruttare gli scarti che inevitabilmente
rimangono dopo aver tagliato gli ortaggi per alcune particolari
preparazioni.Io stamattina al mercato ho acquistato un bel pò di
piselli freschi.Dopo averli sgranati e riposti nei sacchetti,ho
scelto i baccelli più piccoli e integri,ho usato quelli aperti a
metà e non divisi,li ho messi a bagnomaria in acqua tiepida con un
cucchiaino di bicarbonato per due ore.Passata l'ora di riposo dei
baccelli,li ho lavati sotto acqua corrente e li ho fatti bollire per 
15 minuti in acqua leggermente salata.Poi li ho scolati e raffreddati
sotto il getto dell'acqua corrente e lasciati asciugare su un canovaccio
per pochi minuti.Nel frattempo in una ciotolina ho messo,4 cucchiai di grana
grattugiato,4 cucchiai pane grattugiato senza glutine,1 tuorlo sodo,6 foglie
di basilico tritato, 3 cucchiai di olio,poco sale e pepe.Amagalmato il tutto
con una forchetta e farcito i baccelli.Combaciare i due baccelli
facendo modo di racchiudere bene il ripieno.
Ho preparato una pastella con 100g farina Ds senza glutine,1 uovo
e acqua fredda quanto basta per renderla densa.
Ho passato i baccelli ripieni nella pastella e poi nell'olio
ben caldo a friggere in una pentola che avevo messo sul fuoco.Quando
i baccelli si sono dorati,li ho tolti e adagiati su carta assorbente
per far asciugare l'olio in eccesso. Impiattare e salare.
Sono ideali serviti come antipasto.



			

Pomodoro e basilico frittata

IMG_5232

Oggi è il Food Revolution Day,educazione alimentare per i nostri ragazzi.
Organizzata dal celebre chef inglese Jamie Oliver, convinto sostenitore della
buona e sana educazione alimentare per  prevenire lo stato di salute del mondo
e buona norma poter insegnare ai bambini una corretta alimentazione e prevenire
lo stato di salute fra cui l'obesità e malattie cardiache dovute a una cattiva
abitudine a tavola, con piatti semplici, fatti in casa e non precotti.
Per l'occasione ho preparato questa frittata, ricetta di Jamie,fatta di 
ingredienti semplici e salutari.

Ingredienti per una frittata:
2 rametti di basilico fresco
3 pomodori ciliegia
2 grandi uova 
sale 
pepe nero appena macinato
olio d'oliva

Procedimento:
Scegli le foglie basilico e tagliarle
Tagliate i pomodorini a metà su un tagliere.
Rompere le uova in una ciotola.
Aggiungere un piccolo pizzico di sale e pepe.
Sbattere bene con una forchetta.
Mettere  in una padella antiaderente a fuoco lento per riscaldarsi.
Nel frattempo ...
Aggiungere ½ cucchiaio di olio nella padella e scaldare bene.
Aggiungere con cautela i pomodori e cuocere per 1 minuto.
Abbassate la fiamma al minimo e spruzzare sopra le foglie di basilico.
Versare con cautela le uova, poi inclinare la padella di diffonderli
in modo uniforme.Usando una forchetta, agitare le uova intorno alla padella
un po'.Quando la frittata comincia a cucinare e rassodare, ma ha ancora un po
di uovo crudo in cima, utilizzare una spatola per facilitare intorno ai bordi
della frittata, poi piega sopra a metà - quando inizia a diventare marrone dorato
sotto, rimuovere la casseruola dal fuoco e far scorrere la frittata su un piatto.
Anche io ho contribuito a questo appuntamento,
Vi posto il link,se vi può interessare potete dare un'occhiata

http://www.foodrevolutionday.com/#mt1HUEZIJ7xbKFWW.97

safe_image

Riso alla malva

IMG_5189

Quanti ricordi in questo piatto,me lo cucinava la mia nonna.
Raccoglievamo la malva in fiore nei prati,si lavava e si puliva
dividendo le foglie dai fiori e dalle radici.Poi tutto ad asciugare
sui canovacci bianchi di lino.I fiori e le foglie,oltre a farle
essicare, la nonna le cucinava per diverse pietanze, tra cui la 
mia preferita era la frittata, poi ci faceva la minestra e la zuppa.
Più delle volte faceva l'infuso e si beveva caldo alternandolo alla
camomilla, con un cucchiaino di miele,buono e calmante.
Ieri dopo aver raccolto la malva,ho cucinato il riso nel modo più
semplice e veloce,ma molto gustoso.

Ingredienti per 4 persone:
280g riso
1 cipollina fresca
100g foglie di malva
Mezzo bicchiere di vino bianco secco
3 cucchiai di olio extravergine
1 litro brodo vegetale
una noce di burro

Procedimento:
In una pentola rosolare il burro e l'olio con la cipolla
tritata,far rosolare alcuni minuti e aggiungere il riso
mescolare e bagnare con il vino bianco,lasciare evaporare
e aggiungere le foglie di malva,lavata,asciugata e tritata.
Lasciare insaporire il riso con le foglie di malva,poi
aggiungere un mestolo di brodo vegetale,mescolare e continuare
la cottura.Questa procedura va mantenuta fino alla completa
cottura del riso.
Una volta cotto,impiattare con una generosa spolverata di grana
grattugiato.


IMG_5222
Oggi con la malva ho cucinato gli gnocchi con lo speck,buoni e gustosi.

https://dolceesalatosenzaglutine.wordpress.com/2015/05/14/gnocchi-alla-malva-con-speck/ Continua a leggere “Riso alla malva”