Gnocchi di patate al carbone vegetale con pomodorini,basilico e cialde di grana su letto di passata

12345552_884739878289332_6698242246684492148_n (1)

Il carbone vegetale in cucina viene utilizzato per preparare pizza,pane,dolci
e pasta fresca.Ultimamente è diventata una novità in campo alimentare,lo si
può trovare in farmacia o in erboristeria sotto forma di polvere che aggiunto
alle farine conferisce un colore tipicamente scuro.Ha proprietà benefiche e
digestive per il nostro organismo  è un colorante naturale ed è inodore e
insapore.Oggi gli gnocchi li ho cucinati così con del pomodoro e basilico
fresco.

Ingredienti gnocchi

300g  patate già sbucciate
100g farina per pane o pasta senza glutine(la dose della farina dipende
dalla resa delle patate,meglio aggiungerne sempre poca per far sì che
gli gnocchi  rimangano morbidi)
1 uovo
un pizzico di sale
1 g di carbone vegetale( su consiglio del mio amico pizzaiolo io
 aggiungo solo 1% di carbone attivo al peso della farina,esempio
100g farina 1g di carbone attivo)

Procedimento

Dopo aver lessato le patate in abbondante acqua salata o a vapore,lasciare
che si intiepidiscano e schiacciarle nel passapatate,aggiungere l’uovo,la
farina e il sale e 1 grammo di carbone.Servitevi dei  guanti per impastare
il carbone macchia leggermente le mani.
Versare l’impasto su una spianatoia infarinata e iniziare a impastare bene con
le mani fino a raggiungere un’impasto morbido da cui ricaveremo dei rotoli che
taglieremo a pezzetti e formeremo  gli gnocchi.
Nel frattempo in un tegame mettere  2 cucchiai di olio e uno scalogno o cipolla
tritata,far soffriggere e unire 8 pomodorini tagliati a metà e una manciata di
basilico spezzettato con le mani,salare e cuocere per 10 minuti fino a che i
pomodorini si sono ammorbiditi.Ora prepariamo la passata di pomodoro
io avevo già quella pronta da 350g e l’ho scaldata con un goccio di olio e sale.

Per la cialda

Mettere sul fuoco un tegame piccolo antiaderente,scaldarlo bene e aggiungere
tre cucchiai di grana e con una paletta o il dorso di un cucchiaio schiacciare bene
la forma,far fondere per bene il grana e lasciare cuocere per alcuni minuti fino
a che la cialda diventa dorata,togliere dal fuoco e adagiarla in un piatto,lasciare
raffreddare e spezzarla con e mani,lasciare da parte,servirà per guarnire il
piatto.
Cuocere gli gnocchi in acqua salata e quando vengono a galla sono pronti,con
una schiumarola prelevarli e unirli al condimento di pomodorini e basilico,far
mantecare per alcuni minuti.Su un piatto da portata mettere 2 cucchiai di
passata ,gli gnocchi,le cialde di grana e una spolverata di formaggio grattugiato.
Annunci

28 pensieri riguardo “Gnocchi di patate al carbone vegetale con pomodorini,basilico e cialde di grana su letto di passata

    1. Mi consiglia questa dose perchè gli impasti cui viene aggiunto in minima parte, si consiglia 10-15 g circa per ogni kg di farina, acquistano un colore nero spinto, capace di esaltare la cromaticità degli altri ingredienti.

      Liked by 1 persona

  1. Lory, il mio fornaio ha recentemente esposto un cartello di Confesercenti. Il carbone vegetale è vietato nei prodotti di panificazione perchè contiene un colorante (E105 forse) cancerogeno. Io di questo carbone faccio abbondante uso per i miei mal di pancia, ma non l’avevo mai usato in cucina. Vuol dire che me lo scorderò!

    Liked by 1 persona

      1. Anche io ho visto proprio ieri sera per il Gambero Rosso del pane al carbone. Qui da noi è tutto vietato: i forni a legna, i caminetti, le stufe e pore la farina col carbone. Chissà come farà Santa Lucia a dimostrare la sua disapprovazione!

        Liked by 1 persona

    1. ottenere l’effetto che spinge i consumatori a comprarlo».
      I dubbi tuttavia provengono dal fatto che negli Usa è vietato
      L’Fda, Food and drug administration, teme che, in quanto generato da una combustione, possa avere effetti cancerogeni. L’autorità corrispondente europea, Efsa, è invece convinta che non ci siano rischi. «Non sono presenti sostanze pericolose in questo carbone, che secondo Efsa tra l’altro non è assorbibile. E oltretutto negli alimenti viene utilizzato in scarsa misura» […] E quindi il pane nero che effetti può avere sulla salute di chi lo mangia? «Probabilmente qualche beneficio all’intestino lo dà ma non come se fosse un integratore, che ha dosaggi ben più elevati. Invece non è vero che, come dicono alcuni, sia più digeribile e meno calorico. Da questi punti di vista è identico al pane tradizionale ».

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...