Risotto allo zafferano con asparagina e cialde di grana

IMG_7714.JPG
Cosa c’è di meglio di un risotto con l’asparagina fresca appena raccolta nei boschi? La primavera è il periodo ideale per raccoglierla e cucinarla e oggi ho cucinato un buon risotto allo zafferano e asparagina,dal gusto delicato e arricchito dal colore dello zafferano con cialde di grana.Un connubio di sapori.

Ingredienti per 4 persone

280 g riso
1 scalogno
asparagina la quantità a piacimento
1 bustina di zafferano
mezzo bicchiere di vino bianco secco
brodo vegetale
una noce di burro
un filo di olio evo
sale qb

Ingredienti per 4 cialde

12 cucchiai di grana

Procedimento

Pulire,lavare e cuocere a vapore per 10 minuti l’asparagina.Nel frattempo in un tegame unire il burro e un filo di olio con lo scalogno tritato,soffriggere e aggiungere l’asparagina tagliata a pezzetti,lasciando integre le punte,mescolare,salare e unire il riso,tostare, bagnare con il vino bianco,lasciare evaporare e aggiungere la bustina di zafferano,unire un mestolo di brodo,mescolare e continuare in questo modo fino alla fine della cottura del riso.Aggiungere una manciata di grana a cottura ultimata e mescolare.Preparare la cialda,mettere sul fuoco un tegame piccolo antiaderente,scaldarlo bene e aggiungere tre cucchiai di grana e con una paletta o il dorso di un cucchiaio,schiacciare bene la forma,lasciare fondere il grana e lasciare cuocere per alcuni minuti fino a quando la cialda diventa leggermente dorata.Togliere dal fuoco la cialda e adagiarla in un piatto fino a quando si sarà raffreddata. Impiattare il riso ben caldo e guarnire con le cialde di grana.E’ buonissimo e gustoso.

 

IMG_7710.JPG

 

 

 

#Tag,non si buttano gli avanzi

img_2563.jpg

Ringrazio per la nomina Viola del Blog Opinionista per Caso 2 e  ideatrice del Tag Non si buttano gli avanzi e ringrazio per avermi taggato Ricette da Coinquiline
Le regole del Tag sono:
1-Citare il blog che ha ideato il Tag Opinionista per Caso 2
2-Rispondere a sette domande e se volete potete inserire foto di questo post oppure nuove foto che si rispecchianp con il Tag
3- Ringraziare il blog che vi ha invitato a partecipare al Tag con post nel blog
4-Nominare sette bloggers e avvisarli

Passo a rispondere alle domande

Come fai di solito il rifornimento della dispensa e il frigorifero della tua cucina,vai al supermercato tutti i giorni oppure fai la spesa settimanale?

Io  faccio la spesa settimanalmente poi se serve qualcosa esco a prenderlo,ho la fortuna di avere un negozio di alimentari sotto casa.La frutta e verdura fresca l’acquisto dal mio fruttivendolo che ogni due giorni passa con il suo camioncino,mentre il pesce lo acquisto una volta a settimana, per i formaggi e salumi,al sabato,li acquisto da Massimo e Silvia i miei Salumieri di fiducia.

Quando ricevi ospiti a cena nella tua casa,cosa fai con gli avanzi?

Preparo focacce farcite con salumi formaggi e verdure,ma di solito avanza molto poco.

Ti è capitato di mangiare la pizza o altro cibo al ristorante e hai chiesto se gli avanzi potevi portarli a casa?

E’ successo una sola volta, ero a cena con le amiche ed eravamo in un ristorante con cucina spagnola,avevamo ordinato una Paella,ci avevano portato una grande quantità e ne era avanzata tantissima,prima di lasciare il tavolo ci avevano portato dei contenitori con la Paella per poterla gustare anche il giorno dopo.Per noi è stata una sorpresa è stato il primo ristorante che ci ha portato gli avanzi della nostra cena.

Ti senti in colpa oppure ti incazzi con te stessa quando noti che nel frigorifero hai trovato del cibo che è scaduto?Se la risposta è sì ci puoi dire quante volte all’anno succede questa cosa?

Mi succede alcune volte con la verdura o la frutta,cerco di pulirla per bene e di cucinarla.

Ti è capitato quando sei tornata a casa con la spesa di accorgersi di aver comprato frutta o verdura marcia?

Sì è successo acquistando al supermercato una confezione di pomodorini a grappolo,sotto sotto alcuni erano avariati.

Dopo le festività più importanti come Natale,Pasqua eccetera il cibo avanzato lo mangi il giorno dopo oppure lo regali agli ospiti?

Come da tradizione le feste di Natale e Pasqua le passo in famiglia,perciò quello che avanza si divide fra me e mia sorella.

Quando ti assenti da casa per un pò perchè devi andare in vacanza,cosa fai di solito prima della partenza,spegni e svuoti il frigorifero oppure lo lasci con del cibo e acceso?

 

Prima di partire per le vacanze cerco di terminare il cibo che ho in casa,al limite porto da mia sorella fino a quando ritorno.Io di solito spengo sia il frigorifero che il freezer.

Nomino tutti quelli che mi seguono e consiglio vivamente di fare questo Tag 🙂

Gnocchi gratinati con salmone mozzarella e panna

IMG_7708.JPG

Oggi gli gnocchi li ho cucinati gratinati al forno con salmone,mozzarella e panna.Un primo piatto gustoso dal sapore delicato e potrei definirlo un piatto unico.Sono davvero un piatto sorprendente e di una bontà unica.

Ingredienti per 4 persone

300g  patate già sbucciate
100g farina per pane o pasta senza glutine(la dose della farina dipende
dalla resa delle patate,meglio aggiungerne sempre poca per far sì che
gli gnocchi  rimangano morbidi)
1 uovo
un pizzico di sale

Condimento

180 g salmone,io ho usato un trancio cucinato la sera precedente,oppure si può usare il salmone affumicato
Una manciata di prezzemolo tritato
200 ml panna da cucina
1 mozzarella da 200 g
un filo di olio evo
burro
1 spicchio di aglio
sale qb

Procedimento

In un tegame unire un filo di olio e uno spicchio di aglio,soffriggere e togliere lo spicchio di aglio,aggiungere il salmone(trancio) spezzettato e scaldare per alcuni minuti,spegnere e lasciare da parte.Preparare gli gnocchi Quì .Nel frattempo preparare una pirofila da forno,mettere sul fondo alcuni cucchiai di panna,versare gli gnocchi formando uno strato,aggiungere la mozzarella tritata,il salmone spezzettato, una spolverata di prezzemolo tritato e ancora alcuni cucchiai di panna da cucina,continuare in questo modo fino alla fine degli ingredienti.Terminare con un pò di panna,formaggio grana e alcuni riccioli di burro.In forno preriscaldato a 200° per 15 minuti fino a quando la superficie risulterà dorata,servire ben caldi.

IMG_7709.JPG

 

Gnocchi di patate senza glutine

12246971_876414235788563_2786988500884714459_n
La base degli gnocchi è fatta con ingredienti semplici,patate,farina,uova e sale e con un pò di manualità si possono creare degli gnocchi fantastici e credetemi fatti in casa sono ancora più buoni e si adattano a ogni tipo di condimento.

Ingredienti per 4 persone

500g  patate già sbucciate
150g farina mix it Schar  o una qualsiasi farina per pane o pasta senza glutine(la dose della farina dipende
dalla resa delle patate,meglio aggiungerne sempre poca per far sì che
gli gnocchi  rimangano morbidi)
1 uovo
un pizzico di sale

Procedimento

Preparare l’impasto degli gnocchi facendo bollire le patate,passarle nello schiacciapatate,unire la purea in una ciotola e aggiungere farina,uovo e sale. Amalgamare per bene l’impasto fino a renderlo lavorabile.Versare l’impasto su una spianatoia infarinata e iniziare a impastare bene con le mani fino a raggiungere un’impasto morbido da cui ricaveremo dei rotoli che taglieremo a pezzetti e formeremo gli gnocchi.Nel frattempo mettere a bollore una pentola capiente con acqua salata e un goccio di olio,servirà per non far attaccare gli gnocchi in cottura,buttare gli gnocchi e appena vengono a galla,prelevarli con una schiumarola e condirli a piacere.

Tagliatelle con asparagina e uova

12963875_956222981141021_4108133732250175291_n.jpg

Stamattina mentre facevo la mia passeggiata mattutina nei boschi vicino al fiume,ho raccolto l’asparagina,ossia i germogli di luppolo selvatico,sono simili agli asparagi ma molto più piccini.Cresce spontaneamente lungo le siepi e ai margini della pianura e dei boschi.Ottimi per le preparazioni di risotti, frittate e minestre,sono delicati di sapore con un leggero gusto amarognolo, e dalle mille proprietà rinfrescanti e diuretiche.La primavera è ideale per la raccolta permette di spuntare le cime fresche di questa asparagina e cucinarle.

Ingredienti per 4 persone

320 g tagliatelle senza glutine
200 g asparagina selvatica
una noce di burro
un filo di olio
1 spicchio di aglio
3/4 uova
sale qb

Procedimento

Pulire,lavare e cuocere a vapore l’asparagina selvatica per 10 minuti,tenere da parte.In un tegame unire la noce di burro e un filo di olio con lo spicchio di aglio che poi andrà tolto,soffriggere,unire l’asparagina cotta e tagliata a pezzetti tranne la punta che deve essere intera,salare.In una padella antiaderente far sciogliere pochissimo burro e unire le uova,un pò di sale e mescolare fino a farli rapprendere.Mettere sul fuoco una pentola capiente con acqua salata e portare a bollore,buttare le tagliatelle e cuocere per il tempo stabilito sulla confezione.Scolare e unire le tagliatelle al condimento dell’asparagina,unire le uova e far saltare il tutto per alcuni minuti a fuoco dolce. Impiattare e servire con una spolverata di grana grattugiato.

                            Il mio raccolto di stamattina                        Le uova cotte

 

 

Patatine sorriso

12512728_955589594537693_7312042704632757828_n.jpg

Ma quanto sono buone le patatine sorriso,croccanti fuori e morbide dentro.Dopo aver visto un video di  come si potevano preparare a casa ho deciso di provarci,basta poco,oltre all’impasto una cannuccia per formare gli occhi e per la bocca un cucchiaino.Io le ho fritte ma si possono cuocere in forno.

Ingredienti

500 g patate cotte al vapore
1 uovo
100 g fecola di patate senza glutine
un pizzico di sale
olio per friggere
Con queste dosi ho realizzato 33 patate sorriso

Procedimento

Sbucciare le patate e cuocerle a vapore per 15 minuti,vale la prova stecchino.In un ciotola unire le patate cotte e passate nello schiacciapatate,unire l’uovo,la fecola e il sale,amalgamare l’impasto e renderlo omogeneo.

12932835_955589844537668_2582506324000793826_n.jpg

Stendere l’impasto tra due fogli  di carta forno infarinati dell’altezza di 1 cm

12920388_955589861204333_3734974804146336472_n

Con un coppapasta,formina o bicchiere formare dei cerchi,con la cannuccia ricavare gli occhi e con la punta del cucchiaino formare il sorriso,mi raccomando pressate bene quando fate gli occhi e la bocca,in cottura le patate gonfiano e si corre il rischio che non escano bene

12938130_955589917870994_660344058188736008_n

Una spolverata di farina di riso e sono pronte per friggere nell’olio ben caldo.Per la cottura in forno: foderare con carta forno una teglia,disporre le patate sorriso,spennellare con olio e infornare nel forno già caldo per circa 15 minuti a 200° fino a doratura,la cottura dipende dal forno regolate voi la temperatura ideale per cuocerle.

12923152_955589941204325_1621512050091504805_n

 

Crostata alla frutta

12936594_953919814704671_2782032232395375315_n

Una torta fresca,colorata,profumata e molto molto veloce da preparare con il preparato Cameo senza glutine che ho acquistato al supermercato.La crostata di frutta ha come base una pasta frolla,crema pasticcera e decorata con tanta frutta fresca o sciroppata.Gli ingredienti del preparato per la frolla sono amido di tapioca,farina di riso,zucchero,albume d’uovo in polvere.

Ingredienti

12938346_954555934641059_2326686194733692593_n.jpg

1 confezione di Cameo pasta frolla senza glutine
100 g di burro freddo
1 uovo
Frutta a piacere
Crema pasticcera
Gelatina spray senza glutine

Procedimento

Versare il contenuto della busta in una ciotola,aggiungere uovo,burro e lavorare con le mani fino a rendere l’impasto liscio,formare una palla,coprire con pellicola trasparente e riporre in frigorifero per mezz’ora.Nel frattempo lavare e tagliare la frutta a spicchi,tenere da parte.Preparare la crema pasticcera Quì e lasciare raffreddare.Imburrare e infarinare uno stampo,stendere l’impasto con le mani e bucherellare con i lembi di una forchetta,infornare a 165° per il forno ventilato per 30/40 minuti.Sfornare la torta e una volta fredda toglierla dallo stampo e disporre uno strato di crema pasticcera e guarnire a piacere e con la vostra fantasia la frutta.Spruzzare la crostata di frutta con la gelatina a spray,riporre in frigorifero fino al momento di servire.

Crema pasticcera senza glutine

12931286_953937301369589_2074234263499045847_n
La crema pasticcera si può gustare da sola o si utilizza come base per dolci che la richiedono.Una crema soffice,delicata e molto gustosa e facile da preparare.

Ingredienti

La buccia di 1 limone
100 g zucchero semolato
500 g latte intero
2 uova intere
2 tuorli
40 g maizena senza glutine

Procedimento con il Bimby

Tritare la buccia del limone con lo zucchero 20 sec.vel.8    Unire il latte,le uova,i tuorli e la maizena,cuocere 7 min.90° vel.4

Procedimento senza Bimby

Scaldare il latte in un pentolino con la buccia del limone grattugiata,In una ciotola sbattere le uova e i tuorli con lo zucchero per alcuni minuti con una frusta a mano o uno sbattitore,unire la farina e continuare a mescolare bene,ora versate il latte caldo piano piano e mescolate per amalgamare.Riporre il pentolino ancora sul fuoco con la crema e cuocere a fuoco basso,mescolando continuamente fino a quando si sarà addensata.

 

Risotto con salmone e indivia Belga

12933127_953800188049967_7726269810416290490_n.jpg

L’indivia Belga è perfetta consumata cruda o cotta abbinata a varie pietanze,dal sapore leggermente amarognolo,cresce in ambienti privi di luce e ha un buon apporto di vitamina A.Oggi ho cucinato il salmone affumicato con l’indivia per preparare un risotto,un abbinamento di gusti perfetto!Un aneddoto curioso racconta secondo la leggenda nel 1850 un agricoltore belga aveva conservato in cantina le radici di cicoria che aveva estirpato per evitare che si congelassero. A fine inverno ritornò in cantina e trovò che quelle radici avevano prodotto alcuni germogli gialli e teneri. Preso dalla curiosità li mordicchiò e li trovò teneri, croccanti, succosi e leggermente amari. In inverno in Belgio fa molto freddo e non c’erano verdure fresche. Fu così che iniziò la coltivazione dell’indivia belga(Preso da Cucina Naturale)

Ingredienti per 4 persone

320 g riso
2 cespi piccoli di indivia Belga
100 g salmone affumicato
brodo di verdura
una manciata di prezzemolo tritato
2 cucchiai di olio di oliva
una noce di burro
mezza cipolla fresca
mezzo bicchiere di vino bianco secco

Procedimento

Lavare,asciugare l’indivia e tagliarla a listarelle.In un tegame unire olio,burro e cipolla tritata,soffriggere per alcuni minuti,aggiungere l’indivia e mescolare.Unire il riso,bagnare con il vino bianco,lasciare evaporare,continuare la cottura unendo un pò alla volta il brodo di verdura,salare.Al termine della cottura del risotto,spegnere il fuoco,aggiungere il salmone tagliato a striscioline e il prezzemolo tritato e mescolare.Lasciare riposare il risotto per qualche minuto con il tegame coperto e impiattare.

 

b2ap3_thumbnail_indivia-belga.jpg

 

 

Insalata di polpo con patate

12936550_953148404781812_1961487528593205143_n.jpg

L’insalata di polpo e patate è un piatto tipico della cucina mediterranea,ottimo come antipasto o come secondo gustoso e saporito.Ieri, oltre ad aver acquistato il polpo fresco dal mio pescivendolo, si può usare benissimo anche quello surgelato,mi ha consigliato come cuocerlo ed è venuto tenerissimo.

Ingredienti

1 kg di polpo
1 costa di sedano
1 carota
1 cucchiaio di aceto
3 /4 patate
prezzemolo
aglio
succo di mezzo limone
olio
sale qb.

Procedimento

Pulire e lavare sotto acqua corrente il polpo.In una pentola capiente versare l’acqua,unire il sedano e la carota e 1 cucchiaio di aceto,aggiungere il polpo e cuocere per 40 minuti dal momento del bollore.Una volta pronto,lasciarlo raffreddare nella sua acqua di cottura.Nel frattempo cuocere le patate a vapore.In un insalatiera unire un trito di prezzemolo e aglio,3 cucchiai di olio, il succo di mezzo limone e sale,mescolare e aggiungere il polpo, pulito dalla pelle scura e tagliato a pezzi,e le patate a cubetti,amalgamare.Si può servire l’insalata sia fredda che tiepida.

 

 

12472321_953232588106727_515467501786104616_n