Riso alla malva

IMG_5189

Quanti ricordi in questo piatto,me lo cucinava la mia nonna.
Raccoglievamo la malva in fiore nei prati,si lavava e si puliva
dividendo le foglie dai fiori e dalle radici.Poi tutto ad asciugare
sui canovacci bianchi di lino.I fiori e le foglie,oltre a farle
essicare, la nonna le cucinava per diverse pietanze, tra cui la 
mia preferita era la frittata, poi ci faceva la minestra e la zuppa.
Più delle volte faceva l'infuso e si beveva caldo alternandolo alla
camomilla, con un cucchiaino di miele,buono e calmante.
Ieri dopo aver raccolto la malva,ho cucinato il riso nel modo più
semplice e veloce,ma molto gustoso.

Ingredienti per 4 persone:
280g riso
1 cipollina fresca
100g foglie di malva
Mezzo bicchiere di vino bianco secco
3 cucchiai di olio extravergine
1 litro brodo vegetale
una noce di burro

Procedimento:
In una pentola rosolare il burro e l'olio con la cipolla
tritata,far rosolare alcuni minuti e aggiungere il riso
mescolare e bagnare con il vino bianco,lasciare evaporare
e aggiungere le foglie di malva,lavata,asciugata e tritata.
Lasciare insaporire il riso con le foglie di malva,poi
aggiungere un mestolo di brodo vegetale,mescolare e continuare
la cottura.Questa procedura va mantenuta fino alla completa
cottura del riso.
Una volta cotto,impiattare con una generosa spolverata di grana
grattugiato.


IMG_5222
Oggi con la malva ho cucinato gli gnocchi con lo speck,buoni e gustosi.

https://dolceesalatosenzaglutine.wordpress.com/2015/05/14/gnocchi-alla-malva-con-speck/

Annunci

40 pensieri riguardo “Riso alla malva

    1. Eh già Laura,la mitica frittatona, perchè a quei tempi si mangiava solo quella e il pane appena sfornato,di conseguenza mettevano un sacco di uova dentro e veniva enorme. grazie Laura buona serata ❤

      Mi piace

    1. Cix io l’ho raccolta nei campi,da noi cresce in quantità enorme,la puoi trovare in erboristeria essicata e ottima in cucina,dal fruttivendolo non l’ho mai vista,sai che potresti coltivarla tu in un piccolo vasetto? naturalmente trovando dei semi o le piantine,ha bisogno di pochissime cure per mantenerla 🙂

      Liked by 1 persona

      1. Ottimo suggerimento.. nei miei piani avevo basilico e peperoncino.. potrei aggiungere anche la malva perchè no 🙂 Ma prima meglio se l’assaggio e ne gusto il sapore, hihi

        Liked by 1 persona

  1. ma sai che non ho mai usato la malva in nessun modo, eppure uso fiori e qualche erba spontanea e qui da me c’è ne tanta. la mia nonna raccoglieva i fiori che non so nemmeno come usasse, so soltanto che li faceva seccare.
    Devo provare non so che sapore possa avere.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...